Dosare gli integratori zootecnici per bovini in inverno

L’inverno ha un imperativo: aumentare la quota energetica di alimenti e integratori zootecnici per bovini

18 Dicembre 2017
Dosare gli integratori zootecnici per bovini in inverno
L’abbassamento delle temperature medie giornaliere, con particolare riguardo alle lunghe notti della stagione invernale, richiede con tutta probabilità un aggiornamento della razione per affrontare il periodo in cui maggiore è la richiesta di energia. Scopo della correzione deve essere aiutare l’animale a reintegrare le maggiori richieste energetiche necessarie al sostegno della temperatura corporea e della produzione di carne o latte. Per fare questo l’alimentarista suggerisce di agire su due fronti. Il primo è l’incremento di farine energetiche nella razione, soluzione rapida e a portata di allevamento in quanto si tratta di una semplice riformulazione. Il secondo riguarda gli integratori zootecnici per bovini, che devono essere scelti anche e soprattutto in base al contributo che essi sono in grado di fornire alla frazione energetica della razione. Appartenenti alla gamma degli integratori zootecnici per bovini possono essere considerati anche i grassi idrogenati di origine vegetale, prodotti di alta qualità in grado di rendere disponibile fino al 99% di materia grassa digeribile e performante. Diversamente da quelli di origine animale, gli integratori zootecnici per bovini a base di grasso vegetale sono certamente più costosi, ma la resa sull’animale è notevolmente superiore e in grado di ripagare rapidamente la maggiore spesa sostenuta. Attenzione, però. L’aumento di farine energetiche va bilanciato con integratori zootecnici per bovini in grado di prevenire acidosi e altri fenomeni metabolici indesiderati. L’alimentarista Cima è a disposizione per affrontare serenamente la lunga stagione invernale con razionamenti e prodotti sicuri e testati.