Dove vuole andare il latte in polvere per vitelli?

14 Agosto 2017
Dove vuole andare il latte in polvere per vitelli?
Bella domanda. Il latte in polvere per vitelli, un insieme di tecniche industriali e zootecniche, nato ormai una settantina di anni fa, ha attraversato nei decenni le più disparate traversie tecnologiche e commerciali. Oggi il mercato del latte in polvere per vitelli si trova a dover affrontare sfide che potrebbero, nel medio periodo, influire pesantemente sui player attuali, impegnati in campagne, talvolta assurde e controproducenti, rivolte unicamente al contenimento dei costi. Fosse questo un principio di gestione industriale, tutti ne trarrebbero beneficio. Purtroppo, i costi a cui si rivolgono le aziende sono quelli in carico ai clienti, i prezzi di vendita. Il mercato del latte in polvere per vitelli da troppo tempo subisce i contraccolpi di una malagestione tecnica e progettuale da parte di aziende spesso decotte, che non fanno più ricerca, che non migliorano la qualità dei prodotti, che non sono attente ai mutamenti di scenario e alle rinnovate esigenze di allevatori e animali. Fortunatamente alcuni produttori hanno deciso di resistere, investendo pesantemente in ricerca e sviluppo, e proponendo al mercato latte in polvere per vitelli veramente innovativo ed economicamente interessante, in grado cioè di restituire in plusvalore al cliente quanto speso per l’acquisto attraverso l’ottenimento di risultati zootecnici notevolmente superiori. All’allevatore la scelta definitiva: investire sulla rimonta aziendale, utilizzando prodotti di eccellenza, oppure trascurare l’alimentazione del vitello in un’ottica meramente speculativa, che si traduce nel complesso in risultati totalmente insoddisfacenti.