Gli integratori zootecnici aiutano le scelte dell'allevatore

I programmi nutrizionali in allevamento basati sull'uso di integratori zootecnici risultano sempre convenienti

12 Marzo 2018
Gli integratori zootecnici aiutano le scelte dell\'allevatore
È necessario limitare, per quanto possibile, la casualità, la metodologia a occhio che ha caratterizzato più generazioni di allevatori nel momento delle scelte nutrizionali da applicare in stalla.
Non ce ne vogliano gli antenati dei nostri clienti, ma la differenza tra l’allevamento odierno e le abitudini del passato è misurabile attraverso l’analisi dei dati di produzione.
Esaminare parametri sempre più analitici e algoritmi di verifica via via più interconnessi è diventato obbligatorio, e grazie a ciò si è finalmente confermato che gli integratori zootecnici sono ben più di un mezzo per incrementare i fatturati delle aziende commerciali. Sono viceversa un agente necessario e funzionale al conseguimento di risultati di produzione superiori.
Gli integratori zootecnici dimostrano sempre di più la loro funzione di supporto a razioni già performanti, e lo fanno attraverso l’apporto di elementi in grado di modificare l’ingestione e l’assorbimento di nutrienti da parte dell’organismo animale.
Una razione già di per sé calibrata e arricchita con miscele variegate di materie prime non riesce quasi mai da sola a soddisfare le esigenze dell’animale. Gli integratori zootecnici sono quel dettaglio che rende la razione performante. Sono la spesa in ulteriore qualità produttiva, da considerare quindi investimento strategico. Altro che costi maggiori!
Qui sono i ricavi che vengono spinti all’insù grazie a un minimo incremento del costo-razione.
Cima propone una ricca scelta di integratori zootecnici specificamente formulati, tutti con il medesimo obiettivo: produrre meglio, non solo produrre di più.