NUOVI SILI E INTEGRATORI ZOOTECNICI PER VACCHE

Integratori zootecnici per vacche: sbloccare la digestione

11 Settembre 2017
NUOVI SILI E INTEGRATORI ZOOTECNICI PER VACCHE
Ciao ciao, l’estate pian piano se ne va.
Tempo di nuovi insilati, tempo di aperture delle trincee.
I foraggi stoccati con metodo, cura e i giusti inoculi di batteri lattici daranno tipicamente pochi pensieri. Gli altri renderanno necessario qualche intervento, purtroppo.
Tempo quindi di integratori zootecnici per vacche, utili a compensare gli squilibri provocati dal cambio di razione.
Un po’ come aver mal digerito la parmigiana, o la carbonara. Quel senso di affaticamento che rende necessario l’uso di qualche prodotto per sbloccare la digestione.
Tra gli integratori zootecnici per vacche utili alla causa si possono senz’altro citare i lieviti, che svolgono il compito di vivacizzare la popolazione microbica ruminale e mantenere salda l’ingestione quotidiana di alimenti.
Ottimi integratori zootecnici per vacche sono i prodotti con effetto tampone. La loro funzione principale è la modulazione del pH nel tratto digerente, tale da evitare acidosi e altri fastidi che compromettono a ritroso la vitalità dell’animale e ne riducono le potenzialità produttive.
Queste soluzioni sono complementari e ottimamente integrabili nella razione; laddove già fossero presenti, il nutrizionista potrebbe consigliarne un periodo di incremento, in modo da superare brillantemente il periodo di adattamento al nuovo insilato di foraggio.
Motivo in più per richiedere, in merito all’inserimento in razione di integratori zootecnici per vacche, una consulenza in più dello specialista, evitando gli errori tipici della razione fai-da-te.