Riscopriamo i pregi del latte in polvere per vitelli

Anno nuovo, iniziamolo bene con la riscoperta del valore del latte in polvere per vitelli di ottima qualità

08 Gennaio 2018
Riscopriamo i pregi del latte in polvere per vitelli
Per un lungo periodo i prezzi dei prodotti dell’allevamento bovino, latte e carne, hanno dato poche soddisfazioni ai proprietari delle aziende, schiacciati da un lato dalla pesantezza degli investimenti fatti nel passato recente e dall’altro dalla concorrenza di paesi neo europei in grado di invadere i mercati con quantità smisurate di derrate, spesso di qualità indifendibile.
Per fortuna di recente questo scenario ha trovato nuovi equilibri, con un ritorno a discrete marginalità anche per gli operatori nazionali. Perché quindi non cominciare a pensare nuovamente alla vitellaia? E perché non farlo rivalutando la necessità di usare latte in polvere per vitelli degno di tale nome?
È vero, le tecnologie attuali consentono la fabbricazione di latte in polvere per vitelli di valore mediamente accettabile. Ma questo non è sufficiente per fare la differenza.
Per ottenere vitelle svezzate da avviare alla riproduzione e lattazione, o maschi forti e ben piazzati da portare all’ingrasso la mediocrità non basta.
È necessario orientarsi su latte in polvere per vitelli di qualità elevata. E questo condiziona, ovviamente, il prezzo del prodotto.
Oggi che i bilanci degli allevamenti tornano a essere soddisfacenti, e consentono di spendere in miglioramento della qualità e sanità della propria mandria, è ora di tornare all’uso delle migliori formule di latte in polvere per vitelli, sfogliando ad esempio il catalogo Cima fino a trovare - e non è difficile! - quanto di meglio il mercato attuale è in grado di offrire.